Il Consiglio d’Europa prende in considerazione il bando dei canti contro i gay23 ottobre 2003

Novità interessanti quelle pervenute dall’Aja, Olanda, il 17 ottobre 2003. L’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa sta discutendo la possibilità di criminalizzare i canti contro i gay agli avvenimenti sportivi. Secondo un progetto di raccomandazione adottato dalla commissione per la cultura dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, i canti omofobici in occasione di avvenimenti sportivi andrebbero puniti come un reato.

Approvando un rapporto su gay e lesbiche nello sport, presentato dall’ex ministro britannico per lo sport Tony Banks, la commissione ha dichiarato che l’omofobia nello sport è da combattere sulle stesse basi del razzismo. Il rapporto verrà probabilmente discusso in Assemblea l’anno prossimo.